Un vero professionista degli occhi ad Arezzo

  • Web

Un oculista Arezzo è il professionista di riferimento a cui ci si deve affidare nel caso in cui si sospetti di soffrire di cataratta. Per questo tipo di disturbo al momento il solo trattamento a disposizione è rappresentato da un intervento chirurgico effettuato con un microscopio operatorio. In pratica, viene rimossa la parte di cristallino che, nel corso del tempo, è diventata opaca; al suo posto viene introdotta una lente sostitutiva realizzata in materiale plastico, senza che vi sia bisogno – se non in casi sporadici – di punti di sutura.

Lo specialista a cui ci si rivolge, comunque, può anche ritenere necessaria la prescrizione di lenti ad hoc: quelle filtrate, per esempio, sono dotate di pigmenti speciali in virtù dei quali vengono assorbiti e filtrati i raggi solari ultravioletti e tutti gli altri raggi che possono danneggiare la retina. In alternativa, si può optare per le lenti asferiche, che – come il loro nome suggerisce – si caratterizzano per una forma particolare e diversa dal solito, piatta in corrispondenza dei bordi e più curva nel mezzo: esse offrono la possibilità di compensare i difetti naturali della cornea, garantendo una visione più efficace in ogni contesto e favorendo un miglioramento della sensibilità al contrasto.

In altre circostanze un oculista Arezzo potrebbe raccomandare l’utilizzo di lenti multifocali, così chiamate perché fanno sì che sia possibile mettere a fuoco sia da vicino che da lontano. L’intervento per la cataratta viene eseguito in anestesia locale, grazie all’impiego di un collirio specifico: esso risulta indolore e non pericoloso, e in più ha il pregio di durare per breve tempo. L’intervento deve essere effettuato il prima possibile: più si rimanda e più la situazione peggiora, con un aumento della consistenza della cataratta. Il problema non si risolve da solo, ma è destinato a peggiorare la qualità della vita.